Scuola italiana di Architettura

L’esperienza di alcuni maestri dell’architettura italiana, in particolare della generazione a cavallo degli anni Trenta che ha potuto cogliere il rapido mutare delle condizioni del Novecento, assume una valenza propedeutica fondamentale per la continuità delle scuole e dei modelli formativi che ne caratterizzano il corso. Il problema risiede ora nelle modalità di rapporto con una eredità scientifica che può essere ridotta alla sola pratica della conservazione e della riproduzione oppure affrontata nell’ottica di una traduzione evolutiva sul piano della ricerca metodologica e del linguaggio.
 


Carlo Aymonino:

architetture recenti
 
Lunedì 31 marzo, ore 15,00
Parco Area delle Scienze, sede didattica di Ingegneria, aula G
lezione riservata agli studenti su aspetti di carattere metodologico-compositivo.
Martedì 1 aprile, ore 10,30
Parco Area delle Scienze, Centro congressi S.Elisabetta
revisione dei progetti riservata agli studenti della laurea specialistica
Laboratorio di Progettazione Prof. Quintelli
Martedì1 Aprile, ore 16, auditorium Bancamonte
Scuola Italiana di Architettura
Carlo Aymonino: architetture recenti

nell’occasione verrà presentato il volume Ritratti. Otto maestri dell’architettura italiana
a cura di Carlo Quintelli, Celid Torino 2003.


 

 

 
Carlo Aymonino è nato a Roma nel 1926, dove si è laureato alla facoltà di architettura dell’Università "La Sapienza" nel 1950.
Ha insegnato composizione architettonica presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, di cui è stato direttore dal 1974 al 1979, alla facoltà di Architettura di Roma ed alla facoltà di architettura di Palermo.
Ha rivestito la carica di assessore al centro storico di Roma dal 1980 al 1985.
È membro nazionale dell’Accademia di San Luca di cui è stato presidente dal 1995 al 1996.
Tra le numerose pubblicazioni si segnalano Origini e sviluppo della città moderna (Marsilio, Padova 1965), La città di Padova. Saggio di analisi urbana (a cura di, Officina, Roma 1970), Lo studio dei fenomeni urbani (Officina, Roma 1977), Piazze d’Italia. Progettare gli spazi aperti, (Electa, Milano 1988).
Tra le realizzazioni si ricordano il complesso abitativo "Monte Amiata" al quartiere Galleratese 2 (Milano, 1967-72), il complesso scolastico a Pesaro (1970-84) e il Teatro di Avellino (1987-in corso di completamento).
 
Bibliografia
C. Conforti (a cura di), Carlo Aymonino, l’architettura non è un mito, Officina, Roma 1980.
G. Priori (a cura di), Carlo Aymonino, Zanichelli, Bologna 1990.
E. Pitzalis, Carlo Aymonino. Disegni 1972-1997, Federico Motta, Milano 2000.
C. Quintelli (a cura di), Otto maestri dell’architettura italiana, Celid, Torino, 2003.